Guida Google Search Console

Introduzione a Google Search Console

Conosciuto in precedenza come Google Webmaster Tools (GWT), Google Search Console (GSC) è il nome del "servizio gratuito offerto da Google che ti consente di monitorare e gestire la presenza del tuo sito nei risultati della Ricerca Google".

E’ un servizio flessibile e potente che ti offre una fotografia (a diversi livelli) su come il tuo sito web sta performando. E, cosa ancor più importante, prevede un sistema di alert che richiamano la tua attenzione sui principali problemi o le migliori occasioni di ottimizzazione.

Gli utilizzi a cui si presta questo strumento sono molteplici. Di seguito trovi un’immagine che riepiloga quali sono i principali vantaggi secondo Google.

 

vantaggi di Google Search Console

Come avrai visto può essere usato per diversi scopi ed offre numerosi vantaggi. Per beneficiarne appieno è utile scoprire le sue funzionalità e i principali utilizzi.

Per offrire un supporto più rapido e operativo preferisco non trattare in dettaglio ogni singola voce di menu ma concentrarmi sulla descrizione di alcune funzionalità che ritengo particolarmente utili.

 

Aspetto nella ricerca – Miglioramenti HTML

Google periodicamente fa una scansione del tuo sito web ed investiga sui potenziali problemi inerenti i metatag. In particolare può segnalare:

  • Meta descrizioni duplicate
  • Meta descrizioni lunghe
  • Meta descrizioni brevi
  • Tag title mancanti
  • Tag title duplicati
  • Tag title lunghi
  • Tag title brevi
  • Tag title non informativi

La correzioni degli errori segnalati permette a Google di comprendere con maggiore facilità l’argomento trattato delle varie pagine, la loro relazione e ne favorisce il posizionamento. E’ una voce da tenere d’occhio con regolarità per scovare imperfezioni o dimenticanze.

 

Traffico di ricerca - Analisi delle ricerche

Uno strumento potentissimo da avere nel proprio arsenale. Per descriverne gli utilizzi possibili servirebbero diversi post. Pertanto ho pensato di riportare una risorsa che ho trovato eccezionalmente utile per avvicinarsi alla logica di questa analisi.

Di seguito trovate un video presente sul canale di Giorgio Taverniti che ho trovato davvero prezioso per imparare cose nuove. Consiglio caldamente di guardarlo tutto e sono certo che non ne rimarrete delusi.

 

Traffico di ricerca - Link che rimandano al tuo sito

Questa funzionalità si rivela importante sotto diversi profili. Se ti occupi di SEO conosci sicuramente il ruolo dell’attività di link building/earning. In questa sezione di Google Search Console puoi monitorare lo stato di avanzamento della tua attività ed, inoltre, ti permette di scaricare una tabella riepilogativa che mostra tutti gli ultimi backlink acquisiti.

Un ulteriore aspetto da considerare: può diventare un utile alleato per combattere i link spam o la negative SEO. Scaricare periodicamente gli ultimi link per ciascun sito web gestito è un’attività che si rivela fondamentale per qualsiasi consulente SEO.

 

Traffico di ricerca – Usabilità sui dispositivi mobili

Questo è un elemento che viene spesso sottovalutato ma si rivela utilissimo. Tanti webmaster danno per scontato che comprare un tema o un template dichiarato come “responsive” sia una garanzia che non ci saranno problemi nella visualizzazione sui dispositivi mobili (come smartphone e tablet). Niente di più sbagliato. In più di un’occasione ho potuto notare che una verifica di compatibilità risulta necessaria e che non tutti gli elementi presenti nel CSS sono sempre impostati alla perfezione.

Lo strumento segnala eventuali aspetti da correggere, mettendo in evidenza gli elementi inadeguati presenti sul sito web. Ignorare le indicazioni suggerite in questo contesto può rivelarsi fatale, vista l’importanza attribuita da Google all’esperienza di navigazione da mobile. Un consiglio d’oro: non ignorate questo test di compatibilità!

 

Indice Google – Stato dell’indicizzazione

Questo è un altro strumento utile per capire se ci sono problemi seri. Una volta cliccato sulla voce di menu “Stato dell’indicizzazione” si hanno a disposizione due visualizzazioni. Scegliendo “avanzata” è possibile accedere ad un grafico che può rivelarsi sorprendentemente utile.

Le curve presentate mostrano quante pagine sono state indicizzate, quante sono state bloccate dal file robots.txt (magari a causa di una errata configurazione) e quante sono state rimosse su richiesta dell’utente. Di solito, se si riscontrano dei problemi evidenti, si procede all’analisi del file robots.txt o alla verifica delle pagine bloccate per comprendere l’ostacolo all’indicizzazione.

GSC - monitoraggio stato di indicizzazione

Scansione - Errori di scansione

Un aspetto che può interferire con la possibilità di posizionamento su Google è legato alla presenza di errori di scansione come:

  • Errori 404 – Pagina non trovata
  • Errori 500 – Errore del server
  • Url che puntano verso pagine inesistenti

Queste tipologie di errore possono influire negativamente sull’esperienza di navigazione dell’utente e farti apparire poco professionale agli occhi di Google.

Cliccando sulle pagine eventualmente segnalate puoi ricavare informazioni aggiuntive che possono contribuire a risolvere i problemi segnalati.

 

Scansione – Visualizza come Google

Un altro strumento utilissimo con cui tutte le persone che si avvicinano al SEO dovrebbero prendere confidenza. “Visualizza come Google” funziona con due diverse modalità: “Recupera”, “Recupera e visualizza”.

Il primo rappresenta una semplice segnalazione all’indice di Google mentre il secondo testa la pagina segnalata verificandone la visualizzazione (e restituendo ad esempio il codice di risposta del server).

Quando si utilizza “Visualizza come Google” si segnala al motore di ricerca che c’è qualcosa di diverso rispetto ad una sua visita precedente. Si può indicare un singolo url oppure un url e tutti i link che contiene al suo interno (per esempio per segnalare una nuova sezione del sito web). L’indicizzazione della pagina segnalata sarà molto più veloce rispetto alla scoperta “naturale” del link da parte del motore di ricerca.

Qualche trucchetto da conoscere:

  • Hai aggiornato una pagina importante del sito con dei nuovi testi? Visualizza quella pagina e inviala all’indice. Google procederà velocemente alla scansione e inserirà nell’indice la versione più recente.
  • Hai appena attivato dei redirect 301 su alcune pagine? Questo strumento è utile per verificare che Google li interpreti correttamente.
  • Hai timore che qualcuno rubi i tuoi contenuti ripubblicandoli su altri siti web? Se produci spesso contenuti nuovi e originali può essere un’ottima idea segnalarli tempestivamente. Questa azione permetterà al motore di ricerca di capire chi ha pubblicato prima tra te ed il sito che ti ha copiato (vanificando la “furbata” di chi ha semplicemente fatto un copia-incolla).

 

Conclusioni

Tantissime applicazioni per la Search Console! Lo strumento offerto gratuitamente da Google si rivela straordinariamente importante per qualsiasi webmaster o esperto SEO. Nel post ho scelto di non trattare alcuni aspetti importanti come ad esempio i dati strutturati, AMP, e Rich Cards che saranno oggetto di articoli successivi.

Spero che questa semplice guida ti abbia aiutato a scoprire uno strumento indispensabile per il tuo lavoro. Ora che hai scoperto le principali funzionalità sei pronto per raccogliere tutte le informazioni che GSC ti offre e proporre un servizio migliore ai tupi clienti.

 

Giovanni Villani
Classe 1977, nato a Pavia, sono titolare dell'agenzia Semantik. Da sempre grande appassionato di nuove tecnologie, aiuto le piccole medie imprese a scoprire la comunicazione digitale e tutte le sue opportunità.

Hai trovato utile questo articolo? Condividilo sui social network che preferisci usando uno dei bottoni sottostanti.

Seguici

Facebook Google Plus LinkedIn Pinterest

Consulenza SEo Pavia e provincia

Licenza dei contenuti

I contenuti presenti sul blog sono distribuiti secondo la licenza Creative Commons. Clicca sull'icona per saperne di più.

Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Contatti

Semantik
Web e SEO Agency

Via Umberto I, 15
27053 Lungavilla (PV)

Tel: 347 9743960
Mail: info@semantik.agency

 

› Privacy & Cookies Policy

© 2016 Semantik di Giovanni Villani | P.IVA 02067920187 | Mail: info@semantik.agency | Tel 347 9743960